Marina di Casal Velino mare e portoMarina di Casal Velino mare e spiaggiaCasal Velino sulla collinaVela nel mare di Marina di Casal VelinoScavi archeologici di Velia Elea

Case vacanza

Veduta della casa vacanza Rosa sul Mare

Rosa sul Mare

Appartamento in villetta sul mare a Casal Velino Marina distribuita su due livelli

Veduta della casa vacanza Casa Deborah

Casa Deborah

Appartamento nuovo e climatizzato sul lungomare di Casal Velino Marina. Può ospitare 4 persone. Dotato di terrazzino arredato vista mare...

Veduta della casa vacanza Villa Ivana

Villa Ivana

Graziosa villetta a schiera in parco a Casal Velino. Ampi spazi all'esterno con giardino attrezzato, gazebo, barbecue...

Veduta della casa vacanza Ilenia

Ilenia

Casa per vacanze a Marina di Casal Velino per max 6 persone. A soli 50 metri dalla spiaggia e a150 dal centro.

Veduta della casa vacanza Appartamento 16

Appartamento 16

Appartamento per coppie con bambini a 200 metri dal mare. Dispone di tv, internet wi-fi, posto auto...

Veduta della casa vacanza Giardino dei Fiori

Giardino dei Fiori

Il Giardino dei Fiori si trova al primo piano di una villetta posta a 400 metri dal mare, dotata di 2 camere, posto auto e giardino...

Veduta della casa vacanza Gerbera

Gerbera

Appena fuori il centro abitato di Casal Velino Marina, Gerbera risulta una soluzione adatta ad ospitare fino a 4 persone in due diverse camere da letto...

News

Notizie - 6/08/2010

Dal concerto di Peppe Cirillo ad Agropoli: l'evoluzione del cilento e dei cilentani

Non avevo mai assistito ad un concerto dal vivo di Peppe Cirillo e della sua band. Un complesso di una dozzina di artisti alla chitarra battente, alla chitarra classica, alla fisarmonica, al banjo, alle tammorre di vario genere, al violino, alle percussioni, ai cantanti ed alle ballerine. Un bravo meritato per tutti, anche se non tutti cilentani doc.

Ma la musica è e rende universali. Quello che più mi ha colpito, di questo concerto, è stata la rielaborazione in chiave moderna di vecchi canti cilentani artisticamente modificati senza nulla togliere alla propria originalità. Ed a questo punto mi sia concesso di aprire una breve parentesi, di di carattere artistico, ma addirittura sociale. Le tradizioni fanno parte della nostra storia passata. La musica tradizionale, quindi, anche se rielaborata, anche con strumenti tecnologicamente aggiornati, è pur sempre rappresentazione della nostra tradizione musicale. A tale proposito mi sia consentito citare il mio ultimo libro (Catello Nastro – Poesie cilentane – edito dalla Libera Università Internazionale di Arte, Lettere, Musica e Storia, onlus, del Cilento e del Vallo di Diano, 2009) che tra l’altro, ha conseguito il primo premio “Il Saggio” di Eboli, 2010, primo classificato su 151 opere presentate con 180 voti su 180, presenta delle antiche poesie cilentane in gran parte rielaborante nella forma ed in parte anche nel contenuto. Così come è avvenuto per la poesia e la letteratura in genere, anche il canto cilentano ha subito questo processo, senza però perdere la sua primitiva origine di “canto d’amore e di sdegno”. Beppe Cirillo quindi, ha avuto il grande merito, frutto anche di un grande coraggio, di presentarsi ad un pubblico di varia estrazione ed imporsi, come ha dimostrato il concerto ad Agropoli, come un Artista con la A maiuscola. Bravissimi tutti i componenti della band che sono riusciti a raccogliere unanimi consensi dal folto pubblico presente nella principale piazza della cittadina capoluogo del Cilento, nella quale figuravano anche molti stranieri. Diciamo che non sempre il testo è stato recepito, ma la maggior parte degli astanti ha seguito l’insieme del concerto che ha assunto un aspetto corale ben degno di figurare sui grandi palcoscenici delle metropoli. L’evoluzione di un popolo, cilentano, come di qualsiasi altra parte del mondo, abbraccia tutti gli aspetti del vivere civile. Dalla tecnologia al turismo, dal lavoro alla solidarietà, dall’enogastronomia alla ricezione turistico-alberghiera. Canti d’amore e di sdegno, dicevo, ma anche canti sociali e religiosi riportati con un ritmo incessante proprio a dimostrare la continuità e la forza creativa del popolo cilentano, anche se fortemente integrato, in questi ultimi anni, con razze di mezzo mondo. Il ritmo è stato il grande protagonista del concerto. Il fatto che i componenti del gruppo non sono tutti cilentani, sta a dimostrare quanto sopra asserito. L’universalità della musica è poliedrica. La chitarra a battente e le tammorre hanno lavorato alla grande e le ballerine hanno completato le vecchie ballate del territorio con volteggi piacevoli ed aggraziati. Un complimento va anche all’amministrazione comunale che ha riservato questo spazio, anche se senza posti a sedere, per un complesso musicale che onora il Cilento in Italia e nel mondo.

Fonte: Catello Nastro
Notre Dame de Paris il 7 e 8 Marzo al Palasele di Eboli

Notre Dame de Paris il 7 e 8 Marzo al Palasele di Eboli

Cresce l'attesa per Notre Dame de Paris, l'opera moderna più famosa al mondo, il musical...

Renato Zero il 10 Gennaio al Palasele di Eboli

Renato Zero il 10 Gennaio al Palasele di Eboli

Il 4 ottobre uscirà “Zero il Folle”, il nuovo disco di inediti di Renato Zero,...

Modà in concerto il 10 Marzo al Palasele

Modà in concerto il 10 Marzo al Palasele

I Modà al Palasele di Eboli il 10 Marzo 2020: la band campione d’incassi è...

Eros Ramazzotti il 6 Dicembre al Palasele

Eros Ramazzotti il 6 Dicembre al Palasele

Eros Ramazzotti dopo aver attraversato l’Europa e toccato le principali città di Nord e Sud...

Marco Mengoni il 24 Novembre al Palasele

Marco Mengoni il 24 Novembre al Palasele

Marco Mengoni torna al Palasele di Eboli domenica 24 novembre 2019: una nuova data, che...

Paestum dietro le quinte: visite guidate ai depositi

Paestum dietro le quinte: visite guidate ai depositi

Visite guidate in italiano e in inglese per scoprire il “dietro le quinte” di un...

Paestum per tutti

Paestum per tutti

Architetture senza barriere con visite guidate al tempio di Nettuno e alla Basilica. Gli assistenti...

Segnala una notizia a Casalvelino.net

Promozione Case Vacanza nel Cilento