Marina di Casal Velino mare e portoMarina di Casal Velino mare e spiaggiaCasal Velino sulla collinaVela nel mare di Marina di Casal VelinoScavi archeologici di Velia Elea

Case vacanza

Veduta della casa vacanza Rosa sul Mare

Rosa sul Mare

Appartamento in villetta sul mare a Casal Velino Marina distribuita su due livelli

Veduta della casa vacanza Casa Deborah

Casa Deborah

Appartamento nuovo e climatizzato sul lungomare di Casal Velino Marina. Può ospitare 4 persone. Dotato di terrazzino arredato vista mare...

Veduta della casa vacanza Villa Ivana

Villa Ivana

Graziosa villetta a schiera in parco a Casal Velino. Ampi spazi all'esterno con giardino attrezzato, gazebo, barbecue...

Veduta della casa vacanza Ilenia

Ilenia

Casa per vacanze a Marina di Casal Velino per max 6 persone. A soli 50 metri dalla spiaggia e a150 dal centro.

Veduta della casa vacanza Appartamento 16

Appartamento 16

Appartamento per coppie con bambini a 200 metri dal mare. Dispone di tv, internet wi-fi, posto auto...

Veduta della casa vacanza Giardino dei Fiori

Giardino dei Fiori

Il Giardino dei Fiori si trova al primo piano di una villetta posta a 400 metri dal mare, dotata di 2 camere, posto auto e giardino...

Veduta della casa vacanza Gerbera

Gerbera

Appena fuori il centro abitato di Casal Velino Marina, Gerbera risulta una soluzione adatta ad ospitare fino a 4 persone in due diverse camere da letto...

News

Notizie - 19/08/2010

Casal Velino: avvistate due lontre nel canale dell'Alento

Per qualche minuto non hanno creduto ai loro occhi alcuni turisti che domenica sera, intorno alle 22,30, hanno notato due giovani lontre che nuotavano indisturbate e per nulla intimorite, in un canale artificiale nei pressi della foce del fiume Alento, a Casalvelino Marina. Scorgere una lontra non è affatto facile, perché per natura tendono a nascondersi alla vista dell’uomo. E anche, e soprattutto, perché sono molto rare.

Ma l’avvistamento di domenica è un evento soprattutto perché è il quarto da marzo all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, segno che i progetti di salvaguardia messi in campo dall’ente stanno dando i loro frutti. «La tutela delle specie animali e vegetali minacciate dal rischio di estinzione, unitamente alla salvaguardia della biodiversità in tutte le sue molteplici forme, deve diventare un sentire comune e non solo un impegno delle istituzioni – ha commentato il presidente del Parco del Cilento Amilcare Troiano - La Carta di Siracusa e la Strategia Nazionale per la Biodiversità, volute con forza dal ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, accompagnate dalle attività svolte dal sistema nazionale delle aree protette, rappresentano una vera e propria rivoluzione culturale che porterà a far diventare la tutela della biodiversità un dovere etico di tutti. Difendere la biodiversità significa difendere l’uomo perché la biodiversità rappresenta la garanzia della continuità della vita sul nostro pianeta. Con le innumerevoli attività realizzate e con quelle in corso stiamo dimostrando come sia possibile coniugare la tutela della natura e della biodiversità con lo sviluppo sostenibile del nostro territorio che porterà vantaggi anche economici alle popolazioni locali». Il Parco ha già realizzato un progetto di ricerca per una maggiore conoscenza dell’ecologia e status della lontra in Italia, per la conservazione della popolazione e la tutela degli habitat acquatici. La ricerca ha evidenziato che il territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano si trova esattamente nel cuore dell’areale di presenza della lontra e molto probabilmente i fiumi del Parco ospitano la popolazione più ricca d’Italia. Nello scorso mese di giugno è stato avviato un nuovo progetto che si propone di porre le basi metodologiche e conoscitive per una gestione degli habitat fluviali, finalizzato alla conservazione della lontra e dei processi ecologici di questi ambienti e all’individuazione dei fattori di rischio per mitigare e rimuovere le criticità che mettono in pericolo la loro sopravvivenza. «Non a caso, con la recente istituzione delle due aree marine protette di Costa degli Infreschi e della Masseta, e di Santa Maria di Castellabate, il nostro territorio è diventato l’area protetta più grande d’Italia. – conclude Troiano - L’incontro con i due esemplari di lontra avvenuto nel giorno di ferragosto è stato il modo migliore per ricordarci che questo è l’Anno Internazionale per la Biodiversità». La lontra è inserita nell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, di cui il Parco del Cilento è membro, nella categoria di minaccia Near Threatened (quasi a rischio). Ormai estinta nel nord della penisola, e è presente solo con nuclei frammentati nel centro-sud, tra cui quello presente nell’area protetta el Parco del Cilento, ente del quale è anche il simbolo.

Fonte: positanonews
Il Museo dietro le quinte: ogni pomeriggio a Paestum

Il Museo dietro le quinte: ogni pomeriggio a Paestum

Il Parco Archeologico di Paestum mette in scena lo spettacolo dei reperti archeologici: ogni giorno...

Rocco Hunt il 29 Aprile a Sapri

Rocco Hunt il 29 Aprile a Sapri

Il concerto di Rocco Hunt, il 29 aprile a Sapri, sarà il momento clou dell'evento...

Mercatini di Natale nel Cilento 2018

Mercatini di Natale nel Cilento 2018

Come ogni anno, durante le festività di Natale, sono tante le occasioni per partecipare ai...

Musica e Concerti nel Cilento Agosto 2018

Musica e Concerti nel Cilento Agosto 2018

Tanti gli appuntamenti con la musica nel Cilento ad Agosto. A cominciare con la musica...

Da Mario

Noleggio Ombrelloni e Pedalò a Casal Velino Marina. Via lungomare speranza 10, Marina di Casal...

Lido Milano

via Lungomare Pietro Speranza, 84040 Marina di Casal Velino SA...

Lido Berlino

via Lungomare Pietro Speranza - 84040 Marina di Casal Velino (SA)...

Segnala una notizia a Casalvelino.net

Promozione Case Vacanza nel Cilento